- PROGETTO LUCE

 - PROGETTO LUCE

Alberto Maria Trabucco

 

"Solo se riusciamo ad essere totalmente noi stessi e non quello che gli altri si aspettano da noi, allora la nostra vita sarà un'opera d'arte"

 

La passione per la tecnologia, l'arte e lo spettacolo mi hanno spinto ad affrontare sempre con nuova energia e impegno il lavoro che ho scelto di fare da bambino, una decisione presa a tredici anni quando alle scuole medie vidi uno spettacolo teatrale, il caso mi fece sedere vicino al tecnico delle luci, allora mi convinsi che quello sarebbe stato il mio mestiere.

Anni dopo andai a vedere al palazzetto dello sport della mia città il concerto di Vasco Rossi, mi trovai di nuovo a sedere vicino alla regia, dietro al mixer delle luci, immaginai di essere un giorno anche io nel corridoio preferenziale al centro della scena.

Un giorno salii sul palco del teatro Rendano di Cosenza, ero in visita con alcuni amici, mi dissi che sarei tornato su quel palco per lavorarci.

Quando anni dopo mi ritrovai in quello stesso punto, sulle stesse tavole di allora, ricordai il mio impegno e capii che tutto era realizzabile, bastava volerlo.

Non tutte le cose sono facili nella vita, il mio è stato un percorso lungo fatto di sacrifici ed insuccessi, di gratificazioni e di fatica, ma sempre con lo scopo di raggiungere il mio obiettivo.

Le grandi occasioni le ho avute in età matura, con orgoglio ho indossato i "pass" di grandi manifestazioni.

Posso dividere il mio percorso professionale in tre parti: dagli esordi nel 1983 fino al 1996 ho costruito e vissuto il mio lavoro nel circuito di programmazione teatrale, ho fatto tante tournée e realizzato tanti allestimenti luci, sono stato Light Designer dell'Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa, ho illuminato gli Scavi di Ercolano per le rappresentazioni classiche estive, ho firmato le luci per grandi spettacoli teatrali.

Successivamente ho dedicato una parte del mio tempo ad un progetto imprenditoriale, che con discreto successo ha visto il crescere di una società di noleggio e la realizzazione di una sala prove teatrale, un progetto abdicato dopo una decina di anni per improvvisi cambiamenti nella mia vita e decisioni orientate a scelte diverse, sempre illuminate dal faro della luce.

Dal 2006 il mio percorso si è orientato verso il settore televisivo, al fianco delle luci ho incontrato le immagini che sono diventate oggi preponderanti nella realizzazione di eventi e spettacoli.

Guidato dal mio sesto senso verso il mondo del video, con umiltà, ho ripreso in mano libri e manuali e ricominciato a studiare per imparare tutto quello che si poteva apprendere di questo nuovo settore professionale.

Il video scenografico con il suo mondo fatto di video proiezioni, sistemi led-wall e media server è oggi il mio core business.

Ho fatto di tutto per raggiungere i miei obiettivi, ed oggi ringrazio gli eventi e la mia caparbietà, ma non sarei arrivato dove sono ora se non avessi incontrato i miei maestri di vita, persone strumentali alla mia esistenza che mi hanno insegnato e spinto ad essere coerente ed efficiente; però non sarei arrivato a realizzare il mio progetto se non avessi lavorato sempre costantemente alla sua realizzazione.

Anche quando la vita mi ha fatto pensare che sarebbe stato il caso di cambiare, di affrontare nuove strade, sempre nel mio cuore è rimasto il barlume della mia scelta iniziale, una luce che ha sempre schiarito le mie idee, la convinzione di dover essere quello che sono, di saper essere quello che sono.

Un faro mi ha sempre reindirizzato verso la strada maestra.

Le occasioni non vengono da sole, anche se può sembrare che siano il caso e la fortuna a procurarcele, ma queste arrivano solo se sono volute, desiderate e cercate.

Senza la nostra volontà non si ottengono successi ma si vive nella stasi.

Oggi firmo con immenso piacere articoli di carattere tecnico per ZioGiorgio, la piattaforma mediatica che più mi da soddisfazione di qualunque altra cosa, per questo ringrazio il mio capo redattore "Hucchio" e la azienda che mi hanno dato fiducia e mi sostengono continuamente.

Aggiungo alle mie recenti esperienze la felice collaborazione con l'Accademia della luce, stupendamente diretta da una persona che conosco da anni ma che poco ho frequentato, il caparbio Maurizio Gianandrea.

 

"Se solo sapessimo cosa seguire saremmo salvi" (Giorgia Trabucco)

 

A.M.T.